Pistelli-Sereni, rush finale per la Farnesina

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

In ballo c’è il dopo Federica Mogherini, ormai lady Pesc, alla Farnesina. E queste sono ore decisive con Matteo Renzi che potrebbe prendere una decisione entro due-tre giorni. L’attuale capo della diplomazia italiana sarà ufficialmente il nuovo Alto Rappresentante Ue per la Politica estera dal prossimo 1 novembre. Ma la sua missione agli Esteri si potrà definire chuiusa da sabato prossimo 25 ottobre, all’indomani della fine del Consiglio Ue a Bruxelles. Nessun rimpasto di Governo: il premier designerà il sostituto o la sostituta del premier. Punto. Due i favoriti: l’attuale vice presidente della Camera, Marina Sereni, e il vice ministro agli Affari esteri Lapo Pistelli. Ma con Renzi, forse, meglio non escludere il classico coniglio dal cilindro. A favore del fiorentino Pistelli l’esperienza e il benestare di Giorgio Napolitano. La scelta più facile. Ma spesso Renzi è riuscito a sorpredere. Tra i rumors in circolazione si parla di un possibile clamoroso trasferimento del ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, alla Farnesina. Al suo posto, a quel punto, potrebbe essere promosso il sottosegretario del Mef, Pierpaolo Baretta.