Platini a muso duro contro Blatter: “Sono disgustato, ora è troppo”. E per cacciarlo invita a votare il principe Alì

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arriva la stoccata durissima del presidente Uefa Michel Platini. Il francese non fa sconti e sottolinea tutto il suo disgusto per l’indagine che ha scatenato il caos sulla Fifa. “Ho seguito quanto è successo, io che amo la Fifa e che ammiro la storia della Fifa, sono veramente disgustato e non ne posso più, è davvero troppo. Non commenterò le azioni giudiziarie che sono in corso, ma per la nostra immagine non è una bella cosa. Sono il primo ad essere disgustato”.

E Platini auspica un cambio di rotta dopo tanti anni dominati dal potere di Blatter. “Oggi c’e’ stata una riunione con i membri dell’Uefa, ho parlato con il segretario generale, vi posso dire che domani una grandissima maggioranza della associazioni nazionali europee voterà per il principe Alì. La gente non ne può più”,  ha detto Platini, “non vogliono più questo Presidente, vogliamo una Fifa forte, oggi non lo è più. Penso che se Blatter dovesse essere rieletto perderemmo tutti. Come Uefa, potremmo decidere di fare qualcosa come ad esempio non prendere parte ai consigli nel caso in cui la Fifa rimanesse questa”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA