La Portovesme entro fine anno fermerà la produzione dello zinco in Sardegna a causa del caro bollette. Salvini avvisa Draghi: “La Lega chiede con forza un impegno, immediato e consistente”

Portovesme
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Portovesme Srl, azienda del Sulcis Iglesiente che impiega 400 operai, fermerà la linea di produzione del zinco tradizionale, con una capacità annua di 100mila tonnellate, entro la fine di dicembre e fino a quando non ci sarà un cambiamento significativo nei prezzi del mercato dell’energia.

“Questa decisione – spiega la stessa azienda sarda – è stata presa a causa degli spropositati prezzi dell’energia, sperimentati in Italia e nel resto d’Europa dall’inizio di quest’anno. Essendo un’industria ad alto consumo energetico, Portovesme srl dipende fortemente da prezzi competitivi e stabili dell’elettricità”.

“Aumento del costo delle bollette luce e gas – ha detto il leader della Carroccio, Matteo Salvini commentando l’annuncio della Portovesme – ecco una delle tante disastrose conseguenze. La Lega chiede con forza al governo un impegno, immediato e consistente, per tagliare le tasse statali sulle bollette e ridurre i costi, ormai insostenibili, per famiglie e imprese”.

“Urgente tagliare le tasse statali sulle bollette e ridurre i costi, ormai insostenibili, per famiglie e imprese. Ciò anche eliminando gli sprechi inaccettabili del Reddito di cittadinanza. Chiediamo al governo un impegno immediato e concreto. Ci sono aziende che già entro la fine di quest’anno saranno costrette a fermare la linea di produzione”. Così i deputati Lega in Commissione Attività produttive della Camera.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA