Primarie Campania, vince De Luca. Il candidato che imbarazza il Pd. Decaduto da sindaco e condannato in primo grado

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non sembra certo cogliere il senso del cambiamento il Partito democratico in Campania. Perché a vincere le primarie del centrosinistra è stato Vincenzo De Luca con il 52%. A votare sono andati in 157.000 e l’affluenza è considerata motivo di soddisfazione da parte del Pd, in polemica con chi ha condannato lo strumento delle primarie, come lo scrittore Roberto Saviano che, alla vigilia del voto, aveva invitato a disertare le urne.

Vince De Luca, uno dei politici più nel mirino della critica.  De Luca è decaduto perché è stata sancita l’incompatibilità tra la carica di primo cittadino e il ruolo di viceministro delle Infrastrutture ricoperto nel governo Letta, De Luca ha annunciato ricorso in Cassazione. Per lui 78 mila preferenze. Ma De Luca è stato anche condannato in primo grado per abuso d’ufficio, su di lui pende già l’ombra della Severino.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA