Proietti fa rivivere Shakespeare. Giovedì parte la stagione al Globe Theatre di Roma. Quest’anno pure il direttore artistico salirà sul palco

di Antonio Acerbis
Cultura

L’occasione è di quelle importanti. E per festeggiare Gigi Proietti non poteva che fare regalo più gradito ai romani e non solo. In occasione delle celebrazioni del 400esimo anniversario dalla morte di William Shakespeare, infatti, Proietti salirà per la prima volta sul palco del Globe Theatre di Roma. Dopo esserne stato per 13 anni direttore artistico e per una sola volta regista per Romeo e Giulietta, per la prima volta l’attore romano sarà protagonista diretto, sul palco del teatro elisabettiano romano di Villa Borghese, con un Omaggio a Shakespeare, in cartellone dall’8 al 17 luglio, interpretando brani di Edmund Kean e curando anche l’adattamento e la regia dello spettacolo. Un regalo inaspettato e che sarà la ciliegina su una torta già di per sé decorata come meglio non si poteva. Come ogni anno, infatti, anche questa stagione teatrale si preannuncia di livello altissimo per gli amanti del teatro e, in particolare, dei drammi shakesperiani. La stagione partirà il 23 giugno con Mariano Rigillo in Lear. La storia, previsto fino al 3 luglio. Si proseguirà quindi con l’omaggio a Shakespeare di Proietti dall’8 al 17 luglio: in scena un uomo solo nel suo camerino che beve, si trucca e si interroga sulle parole del bardo, passando in rassegna una vita di battaglie e successi.

IL CARTELLONE – Ma l’unico teatro elisabettiano d’Italia, che si pregia a giusta ragione di riproporre fedelmente il Globe Theatre di Londra, ospiterà anche altri capolavori del genio della drammaturgia inglese. In calendario, infatti, ci sono nuovi allestimenti come Il mercante di Venezia di Loredana Scaramella (dal 22 luglio al 7 agosto); Il racconto d’inverno di Elena Sbardella (dal 26 agosto all’11 settembre) e spettacoli che già hanno riscosso grande successo nelle passate stagioni come Sogno di una notte di mezza estate di Riccardo Cavallo (dal 10 al 21 agosto). In programma anche spettacoli in inglese. Da The Tempest con la regia di Chris Pickles (dal 5 al 9 ottobre) e i Sonetti d’amore, in cartellone dal 5 settembre, ideati e diretti da Melania Giglio, con musica di Marvin Gaye, Amy Winehouse e Leonard Cohen.