Pubblica amministrazione, Dadone: “Lo smart working proseguirà almeno fino a febbraio. La Pa può essere il traino per la ripresa del Paese”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“I soldi del Recovery Fund ci devono servire per investire in formazione e innovazione, soprattutto cercando di velocizzare tutte le attività in back office”. E’ quanto ha detto il ministro per la Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, intervenendo al Forum Pa. “Oggi, complici anche le difficoltà notevoli della pandemia che ci hanno obbligato al distanziamento sociale – aggiunge -, abbiamo la possibilità di sfruttare le innovazioni e portare avanti questo salto in avanti, soprattutto dal punto di vista della mentalità, che la Pubblica Amministrazione ha già compiuto dal punto di vista del lavoro agile”.

“Nei prossimi mesi continueremo, almeno fino a febbraio – ha aggiunto l’Esponente dell’Esecutivo -, il lavoro agile come lavoro da remoto, piuttosto che come lavoro intelligente come dovrebbe essere. Dobbiamo cercare di proseguire questo processo innovativo, che è in grado di migliorare produttività ed efficienza, e portarlo a sistema. Vorrei che la Pubblica Amministrazione riuscisse ad essere il traino per la ripresa del Paese. Lo è stata nel corso del lockdown e lo sarà anche nei prossimi mesi. Dobbiamo rendere ordinario, lo straordinario sforzo fatto dalla Pubblica Amministrazione in questi mesi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA