Pure Di Battista plaude al premier e alle scelte dei dem. “Mi auguro tutta la vita che Conte stia dentro al Movimento”

ALESSANDRO DI BATTISTA
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“I miei colleghi con cui parlo mi dicono sempre ‘guarda che su alcune cose in realtà tu sei troppo duro’ ma ho sempre considerato i partiti politici tradizionali responsabili di alcune cose che non andavano, e ho sempre pensato che M5s forte e compatto potesse farli tornare sulla retta via”. A dirlo, a una domanda sul Pd, è Alessandro Di Battista (nella foto), in un’intervista a Tpi.it. Un’apertura importante di Di Battista nei confronti del Pd. Ma il pentastellato riserva attenzioni anche al premier: “Con Conte ho un rapporto leale, gli ho sempre detto quando qualcosa non mi piaceva, ora gli dico: Forza, perché sono stati costretti a gestire qualcosa di estremamente complicato”. E sull’eventualità diventi leader del M5s dice: “Lo deciderà lui, io mi auguro tutta la vita che stia dentro al Movimento”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA