Quando la montagna uccide

Dalla Redazione
Cronaca

Dalla Redazione

Tragedia sul Monte Bianco. I corpi di cinque alpinisti francesi sono stati trovati questa mattina dal soccorso di alta montagna di Chamonix. Le ricerche erano cominciate dopo che la cordata (formata da cinque clienti e una guida) non era rientrata alla base nella giornata di ieri. La forte nevicata che ha investito il massiccio ha fatto scattare l’allarme. Il gruppo era partito in direzione dell’Aiguille d’Argentière, sul versante francese del Bianco. Le vittime partecipavano a uno stage dell’Unione nazionale dei centri sportivi all’aria aperta. Tuttora gli elicotteri stanno sorvolando la zona alla ricerca del sesto membro del gruppo.

“I sei alpinisti sono francesi, tutti maggiorenni, tra loro c’è anche una donna”, ha detto all’Ansa il gestore del rifugio d’Argentiere (2.771 metri) da dove ieri mattina alle 4 è partita la cordata – che risultava dispersa da ieri sera – alla volta dell’Aiguille d’Argentiere (3.901 metri). “La guida è molto esperta, ma ieri c’è stata una forte nevicata che potrebbe aver provocato un incidente. La cordata avrebbe dovuto rientrare ieri pomeriggio. Purtroppo non tutta la zona è coperta dalla rete cellulare e quindi non siamo riusciti a stare in contatto con loro. Abbiamo quindi dato l’allarme ai soccorritori”.