Quindici milioni di guai per Bertone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Vaticano ha aperto una inchiesta sull’ex segretario di Stato, il cardinale Tarcisio Bertone, per appropriazione indebita.
A scriverlo è  il tabloid tedesco Bild, secondo il quale il cardinale sarebbe sospettato di essersi appropriato indebitamente di 15 milioni di euro da conti vaticani.
I soldi di cui si sarebbe appropriato Tarcisio Bertone, sarebbero andati a un produttore televisivo amico dell’ex segretario di Stato del Vaticano. l’ex presidente Rai Bernabei. E’ quello che scrive la Bild, che oggi rivela un’inchiesta aperta proprio al Vaticano a carico del cardinale per appropriazione indebita di 15 milioni. L’operazione sarebbe avvenuta ”nel dicembre 2012 con una obbligazione convertibile”. La transazione si sarebbe fatta nonostante la resistenza della banca vaticana, e sotto la pressione di Bertone.
Bild riferisce che ad una domanda del tabloid, il direttore dell’Autorità di informazione finanziaria del Vaticano, Renè Bruelhart, ha sostenuto di non poter ”né confermare né smentire” la notizia sull’indagine vaticana relativa al cardinale Bertone.