Re Giorgio lancia l’allarme estremismo

dalla Redazione

Re Giorgio lancia l’allarme estremismo

“Contrastare l’estermismo”, questo il messaggio del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel giorno dell’Unità nazionale e delle Forze Armate. Il capo dallo Stato ha preso parte alla cerimonia di deposizione di una corona d’alloro all’Altare della Patria, al Milite Ignoto, in occasione della giornata dell’unità nazionale e delle forze armate mentre in cielo sfilavano le frecce tricolori. Erano presenti anche il premier, Matteo Renzi, i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ed il sindaco di Roma Ignazio Marino. Napolitano ha reso omaggio ai caduti di tutte le guerre e a coloro che, in questi anni, hanno perso la vita per la sicurezza e la pace. E quindi il monito contro l’estremismo: “È una minaccia reale, anche militare, che, insieme all’Unione Europea e alla Nato, dobbiamo essere pronti a prevenire e contrastare”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 13:12
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram