Re Giorgio lancia l’allarme estremismo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

“Contrastare l’estermismo”, questo il messaggio del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel giorno dell’Unità nazionale e delle Forze Armate. Il capo dallo Stato ha preso parte alla cerimonia di deposizione di una corona d’alloro all’Altare della Patria, al Milite Ignoto, in occasione della giornata dell’unità nazionale e delle forze armate mentre in cielo sfilavano le frecce tricolori. Erano presenti anche il premier, Matteo Renzi, i presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, il governatore del Lazio Nicola Zingaretti ed il sindaco di Roma Ignazio Marino. Napolitano ha reso omaggio ai caduti di tutte le guerre e a coloro che, in questi anni, hanno perso la vita per la sicurezza e la pace. E quindi il monito contro l’estremismo: “È una minaccia reale, anche militare, che, insieme all’Unione Europea e alla Nato, dobbiamo essere pronti a prevenire e contrastare”.