Recovery fund, Conte: “Coinvolgeremo il Parlamento. Tra le priorità del piano: transizione verde e digitale ma anche l’occupazione femminile”

dalla Redazione
Politica

“Il Piano italiano si inserisce nel solco delle grandi priorità fissate dalla Commissione europea, tra cui emerge la necessità di accompagnare la duplice transizione verde e digitale”. E’ quanto ha detto il premier, Giuseppe Conte, nel corso delle comunicazioni alla Camera in vista del Consiglio europeo, in merito alle risorse legate al Recovery fund. “Il piano dedicherà il 40% delle risorse agli investimenti nella sostenibilità ambientale e almeno il 20% delle risorse – ha assicurato – saranno dedicate agli interventi per favorire la digitalizzazione del sistema produttivo”.

“Valuterò con attenzione – ha aggiunto il premier – le proposte contenute nella relazione volte ad assicurare un pieno coinvolgimento del Parlamento durante l’iter di predisposizione del Piano, nonché ad assicurare trasparenza e pubblicità sullo stato di avanzamento dei progetti. Su quest’ultimo aspetto dobbiamo stare molto attenti, il segreto per rendere questo Piano attuabile e mettere a terra i progetti sarà l’accountability. Dobbiamo tutti muovere nella direzione del rilancio del Paese”.

“Intendiamo promuovere l’occupazione femminile – ha aggiunto Conte – anche tramite agevolazioni per le donne e le madri lavoratrici, definire un assegno unico universale per ogni figlio a carico in raccordo con una più organica riforma fiscale, potenziare l’accesso ai servizi per la prima infanzia favorendone il riequilibrio territoriale. Proprio riguardo all’occupazione femminile, accolgo l’impegno contenuto nella risoluzione di maggioranza approvata ieri, assicuro che una parte significativa delle risorse del Piano sarà indirizzata con massima determinazione al perseguimento di questo obiettivo”.