Recovery Fund, il Consiglio Europeo accoglie la proposta di Conte. “Grandi progressi, impensabili fino a poche settimane fa”

dalla Redazione
Politica

“Grandi progressi, impensabili fino a poche settimane fa, all’esito del Consiglio Europeo appena terminato. Un lungo percorso, avviato con la nostra iniziativa e con la lettera dei 9 Paesi Membri, oggi segna una tappa importante: i 27 Paesi riconoscono la necessità di introdurre uno strumento innovativo, da varare urgentemente, per proteggere le nostre economie e assicurare una ripresa europea che non lasci indietro nessuno, preservando, per questa via, il mercato unico” E’ quanto scrive su Facebook, e riferisce in un successivo video, il premier Giuseppe Conte al termine dell’Eurogruppo di oggi.

“La Commissione – aggiunge il presidente del Consiglio – lavorerà in questi giorni per presentare già il prossimo 6 maggio un Recovery Fund che dovrà essere di ampiezza adeguata e dovrà consentire soprattutto ai Paesi più colpiti di proteggere il proprio tessuto socio-economico.  L’Italia è in prima fila a chiedere il Recovery Fund. Uno strumento del genere era impensabile fino a adesso e renderà la risposta europea più solida e coordinata.  E’ stata segnata una tappa importante nella storia europea, i 27 paesi hanno accettato di introdurre uno strumento innovativo, il Recovery fund”.