Reddito di cittadinanza, Patuanelli: “È il M5S ad aver chiesto le modifiche e maggiori controlli. Ma ora si vigili anche sulle altre misure, ad esempio sui falsi invalidi”

Reddito di cittadinanza Patuanelli
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Il M5S è stato promotore delle modifiche del Reddito di cittadinanza, è la misura più controllata di tutti, noi abbiamo chiesto maggiori controlli. Se ne parla tanto perché ha un cappello evidente e si vuole contrastare la forza politica. Il RdC ci ha consentito di evitare tensioni sociali in pandemia”. È quanto ha detto ad Agorà il ministro della Politiche agricole, Stefano Patuanelli.

“Vorremmo che i controlli ci fossero anche sulle altre misure – ha aggiunto l’esponente M5S -, ad esempio i finti invalidi su pensioni di invalidità, che incidono di più rispetto ai furbetti del Reddito, ma lì nessuno parla di abolirle”.

“Poi va rafforzata la parte della proposta di lavoro – ha detto ancora il ministro parlando del Reddito di cittadinanza -, è giusto coinvolgere le aziende per il lavoro, tutte le misure che rafforzano il reinserimento degli occupabili vanno agevolate il più possibile. Poi ci sono gli in occupabili che lo prendono come sostegno al reddito”.

Leggi anche: Auto di lusso e figli inventati per intascare il Reddito di cittadinanza. In tre anni illeciti per 48 milioni, di cui 41 nel solo 2021. Ma si tratta dello 0,2% del totale dei fondi erogati.