Reddito e Pensione di Cittadinanza a 971mila nuclei familiari. Altre 700mila persone hanno ottenuto dall’Inps il Reddito di emergenza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nel mese di ottobre 2020 il numero dei nuclei familiari beneficiari di Reddito/Pensione di Cittadinanza è stato pari a 971 mila, in calo rispetto al mese precedente prevalentemente per la conclusione del primo ciclo di erogazione del Reddito di cittadinanza. La Pensione di Cittadinanza invece si rinnova automaticamente. Il 78% di coloro che hanno terminato il primo ciclo a settembre, rende noto l’Inps, ha presentato una nuova domanda nel mese di ottobre, secondo quanto previsto dalla normativa, per ottenere poi a partire dal mese di novembre nuovamente il beneficio, se ancora in possesso dei requisiti richiesti. Al 31 ottobre, il numero di nuclei che ha una domanda in lavorazione risulta pari a 447mila, il 67% di questi è rappresentato da coloro che hanno presentato domanda di rinnovo. Per quanto riguarda il Reddito di Emergenza, i nuclei percettori di almeno una mensilità della prestazione che ne prevedeva due risultano pari a 291mila, con 700mila persone coinvolte e un importo medio mensile di 559 euro; sono invece 236mila i nuclei beneficiari di una mensilità di Reddito di Emergenza con 548mila persone coinvolte e un importo medio pari a 554 euro.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA