Referendum, Zingaretti: “Con la vittoria del Sì si apre una stagione di riforme: lo vogliamo e con gli alleati faremo di tutto perché vada avanti spedita”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Si conferma che la linea politica del Pd è l’unica seria e che può vincere le elezioni. L’unità non è né un problema né un rischio ma un’opportunità. Lo diciamo dal primo giorno: alleati non avversari”. E’ quanto ha detto, commentando l’esito del voto, il segretario del Pd, Nicola Zingaretti. “Con la vittoria del sì – ha aggiunto il segretario dem – si apre una stagione di riforme, noi vogliamo si apra una stagione di riforme. Il no avrebbe bloccato la speranza di cambiare le istituzioni”.

“Ora – ha detto ancora Zingaretti – si apre il cantiere delle riforme che dovrà andare avanti speditamente. Per ora siamo molto soddisfatti da quello che sembra emergere, in una situazione molto difficile e frammentata l’alleanza che sostiene il governo c’è, una conferma di quella che sono le nostre aspettative. I risultati delle regionali ci dicono che se ci avessero dato retta di più i nostri alleati avremmo vinto in quasi tutte le regioni”.

“Sul referendum siamo molto soddisfatti – ha aggiunto il segretario del Pd -: si conferma che il Pd è la forza del cambiamento, garante anche in questa legislatura di un percorso di innovazione e modernizzazione delle istituzioni di cui da sempre sentiamo il bisogno. Con la vittoria del Sì si apre ora una stagione di riforme: lo vogliamo e con gli alleati faremo di tutto perché vada avanti spedita”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA