Regeni, domani l’audizione di Conte alla Commissione d’inchiesta. Il 1° luglio vertice tra i magistrati della Procura di Roma e i colleghi del Cairo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sarà audito dalla Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulla Morte di Giulio Regeni domani alle 22, presso Palazzo San Macuto. A renderlo noto è il presidente della Commissione Regeni, Erasmo Palazzotto, esprimendo “un ringraziamento per la risposta immediata del Presidente Conte in un momento così delicato”. Si terrà, invece, il prossimo primo luglio un incontro, probabilmente in video conferenza, tra i magistrati della Procura di Roma, impegnati nell’inchiesta sul sequestro e l’omicidio del ricercatore italiano, e i colleghi della Procura generale del Cairo. “Ho urgenza di riferire alla commissione parlamentare in merito al caso Regeni – aveva detto nei giorni scorsi il premier -, non è usuale, ma appena possibile andrò a riferire. Ben vengano tutte le indagini, i cittadini hanno il diritto di conoscere e noi che abbiamo una responsabilità istituzionale di rispondere. Se c’è una richiesta di indagine parlamentare sarà il Parlamento a decidere. Se non fossi stato convocato dalla commissione Regeni vi avrei risposto nel dettaglio. Riferirò prima a loro, ai rappresentanti eletti del popolo, e poi alla stampa”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA