Renzi sbarca a Piazza Affari e avverte gli imprenditori: “Serve un capitalismo trasparente, quello di relazione è morto”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il premier, Matteo Renzi, debutta a Piazza Affari. “In Italia il capitalismo di relazione ha prodotto alcuni effetti decisamente negativi”, ha detto il Presidente del Consiglio, sottolineando che quello attuale “è il momento di mettere la parola fine a un sistema basato più sulle relazioni che sulla trasparenza e sul rapporto con il mondo che sta fuori e chiede più dinamismo e trasparenza”.

A Piazza Affari Renzi ha incontrato gli imprenditori soffermandosi su alcuni passaggi: “In Italia “c’è un tessuto vitale ricco di energia e tenacia che è il sistema imprenditoriale, per il quale la quotazione in Borsa non può essere considerata un doveroso approdo naturale, ma uno strumento per affermare principi di trasparenza e apertura al mondo che sono fondamentali”.

Nonostante la location non propriamente politica, Renzi ha parlato anche di Italicum, visto che oggi dovrebbe chiudersi il discorso con il quarto voto di fiducia alla Camera: “La nuova legge elettorale ha un grande elemento di chiarezza: per cinque anni sarà chiaro il governo, chi vince. Ci sarà un sistema nel quale il nostro Paese potrà finalmente essere punto di riferimento per stabilità politica, che è precondizione per l’innovazione economica”. La nuova legge elettorale “penso e spero che sarà approvata dal Parlamento italiano stasera”.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA