Renzi se la tira con il referendum. Bestiario elettorale senza freni

Anche Salvini ha il suo milione di qualcosa per la campagna elettorale, Berlusconi dice di essere troppo avanti e intanto si denunciano le studentesse. Ecco il bestiario elettorale.

Anche Salvini ha il suo milione di qualcosa per la campagna elettorale, Berlusconi dice di essere troppo avanti e intanto si denunciano le studentesse. Ecco il bestiario elettorale.

L’ITALIA DEL FUTURO LA FORZA CHE UNISCE

UN MILIONE DI LEGHISTI
“Trentamila chilometri su e giù per l’Italia, toccando tutte le regioni, da Ferragosto a oggi: sono i numeri (provvisori) della campagna elettorale di Matteo Salvini”, secondo quanto rende noto la Lega. Il Carroccio annuncia anche per domani – senza anticipare dettagli – l’organizzazione di “un’iniziativa da record con l’obiettivo di coinvolgere almeno un milione di persone”. Hanno davvero avuto il coraggio di scrivere “almeno un milione di persone”. A questo punto potevano scrivere “49 milioni”.

COM’E’ UNITO LEI
“Pare che ci si possa riconvocare in Parlamento anche dopo le elezioni per fare un nuovo scostamento di bilancio. Mi rifiuto di pensare che un economista attento come Draghi non si renda conto del bisogno che c’è di un nuovo intervento”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Radio 24. “Chi chiede tempo e dice che si possa aspettare sbaglia: vale per FdI e per il Pd: sono a rischio chiusura migliaia di imprese e botteghe, è a rischio il sistema produttivo”, conclude. Risponde Giorgia Meloni: “lo scostamento del pareggio di bilancio non è la soluzione. è un pozzo senza fondo, sono soldi che regaliamo alla speculazione. Il punto di arrivo è il disaccoppiamento dei costi di gas ed energia, che è una misura strutturale”. E pensare che promettono di trovare una soluzione “al primo Consiglio dei ministri”. Sì, ciao.

SALVINI, LA CASSAZIONE
Salvini: “La politica può fare le leggi ma sta al giudice applicarle. Se uno ha tentato un omicidio, non può stare fuori. La stessa cosa gli spacciatori. Chi sceglie la Lega sceglie la battaglia contro ogni droga. Qualcuno ritiene che ci siano droghe buone, simpatiche o che non fanno male? Per me la droga è morte, e chi spaccia va in prigione. Poi c’è la legge sulla modica quantità e trovi un giudice yuppy, liberal, e anche se hai 3 etti di droga ti rimette in libertà. Se ti trovo con droga stai in carcere”. Tutta ‘sta manfrina per dire che lui vorrebbe essere La legge. Dopo i pieni poteri vuole anche essere il codice penale.

CREDO NEL CONDONO!
Il candidato leghista Severino Nappi stampa dei manifesti che dicono: “Condono edilizio per la Campania subito!”. Ci aggiunge anche un “parola mia”. Almeno nella Prima Repubblica facevano finta.

GARANTISTI A TRATTI
Matteo Renzi: “Un appello ai 7,5 milioni di italiani che hanno votato al referendum del giugno scorso: non lasciate questo Paese nelle mani di populisti giustizialisti. Il #TerzoPolo è l’unica squadra interamente e autenticamente garantista”. In effetti come non adorare il garantismo contro l’accusatrice di Richetti…

MINESTRA RISCALDATA
Berlusconi: “Alcuni si chiedono perché io abbia usato lo stesso linguaggio di 30 anni fa. Sono passati trent’anni, il mondo intorno a noi è cambiato davvero, molti elettori di oggi non erano nati, non c’erano i social media, nuovi protagonisti si sono affermati, solo in Italia è cambiato molto poco”. Insomma è colpa nostra: Berlusconi è talmente avanti che ci sta solo doppiando.

QUELLE PERICOLOSE STUDENTESSE
Portate in Questura per un sit-in pacifico per il clima davanti alla scuola. È successo a Voghera: Sabina e Anna, entrambe attiviste 17enni del gruppo locale di Fridays for future, si sono sedute davanti all’ingresso del liceo classico Grattoni con dei cartelli, che sensibilizzavano sullo sciopero globale del 23 settembre – il primo in città -, ma che soprattutto denunciavano la situazione edilizia dell’istituto. Siamo già al 26 settembre?

42-segue

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram