Renzi può sorridere, il bonus degli 80 euro è legge

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bollino verde definitivo per il decreto Irpef. La Camera ha approvato con 322 sì, 149 no e 9 astenuti. E, a sorpresa, sono arrivati al Pd anche i voti di Sel. Sinistra e Libertà di Nichi Vendola ha infatti votato sì al decreto, che ieri ha ottenuto la fiducia anche alla Camera (dopo quella al Senato).Nel testo è inserito anche il rinvio del pagamento della Tasi al 16 ottobre nei Comuni che non hanno deliberato l’aliquota, solo nel 2014. Il rinvio avviene attraverso un decreto legge “ponte”, che ricalca l’emendamento al decreto Irpef approvato in Senato.

La decisione, annunciata in aula alla Camera dalla deputata Titti Di Salvo nel corso delle dichiarazioni di voto finale sul provvedimento, è arrivata dopo una lunga e infuocata riunione di ieri sera, dove 17 deputati contro 15 hanno dato parere favorevole al provvedimento.

Il dl irpef è un decreto “ricco di contraddizioni e tuttavia interviene su una platea vasta che vive un disagio sociale straordinario”, ha commentato Nichi Vendola.