Renzi sta coi pensionati: intervento per chi è sotto i 1000 euro

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Matteo Renzi parla dal palco della manifestazione di Torino: “Quest’anno non ce la facciamo ma il 2015 sarà l’anno in cui interverremo sulle pensioni sotto i mille euro”.

“Sono d’accordo con Sergio Chiamparino, la sinistra che non cambia non è sinistra diventa destra, perde la dignità di essere sul fronte del progressismo. E noi andiamo in Europa per cambiarla”, spiega.

“Noi siamo pronti a cambiare noi stessi ma le regole che raddoppiano la disoccupazione non funzionano, non è la ricetta che salva l’economia. E’ inutile essere il partito del lavoro se non diamo occupazione”, aggiunge Renzi.

“Chiedere un sacrificio ai manager non è una punizione. E’ inaccettabile che gli stipendi siano aumentati del 170 per cento. Pensavo di essere criticato per il tetto, troppo alto, a 238mila euro. Accusateci pure di demagogia ma è una questione di credibilità delle istituzioni, noi resteremo in contatto con la realtà”, conclude.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA