Riconoscimento dello Stato di Palestina, la Camera approva due mozioni. Ma sono in contraddizione tra loro. Pasticcio a Montecitorio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ok dal Parlamento per impegnare il Governo a favorire il riconoscimento dello Stato della Palestina. L’Aula della Camera ha approvato a larga maggioranza due mozioni: una presentata dal Partito democratico, dal Psi e da Per l’Italia, l’altra da Area popolare e Scelta civica. Sono 237 i sì e 84 contrari per la prima, 300 favorevoli e 45 contrari la seconda. Quest’ultima non prevedeva espressamente il riconoscimento e impegna il governo “a promuovere il raggiungimento di un’intesa politica tra Al-Fatah e Hamas.

A sostenere la prima proposta anche Sel. Contraria Forza Italia. “Il Governo – sostiene Daniele Capezzone – deve evitare di compiere atti e gesti simbolici che possano rappresentare forme di riconoscimento, o portare ad una accelerazione di qualsiasi processo di riconoscimento, di uno Stato palestinese al di fuori del negoziato diretto e di un accordo di pace complessivo tra le parti. E deve soprattutto evitare di compiere qualsiasi atto e gesto simbolico di legittimazione di organizzazioni terroristiche islamiche, Hamas compresa. Tutti ricordino che Israele e’ l’unica democrazia di quell’area”.