Rientro con disagio. Un temporale paralizza Roma, allagati negozi e strade chiuse: il Pd attacca la Raggi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Allagamenti e disagi al primo temporale di fine estate. A Roma la pioggia battente, caduta sulla città dalle 11 in poi per circa un’ora, ha creato molti problemi ai residenti, freschi di rientro dalle ferie. In queste ore infatti la Capitale si sta ripopolando con l’apertura di molte attività commerciali. La zona più colpita è stata il litorale sud: in alcuni punti dell’Ardeatina la circolazione ha subito pesanti rallentamenti. Problemi anche su via Cristoforo Colombo, sull’Appio Tuscolano, sulla Laurentina e sulla tangenziale est. Segnalati, inoltre, allagamenti di vari negozi in centro.

“Al primo temporale Roma va sott’acqua. Chiude la metro A a San Giovanni, si blocca la tangenziale, si inabissano varie zone della città”, attacca il deputato del Pd, Marco Miccoli. “Siamo preoccupati perché l’inverno è alle porte. Che succederà fra qualche settimana, quando riapriranno le scuole e gli uffici saranno a pieno regime? La Giunta Raggi sembra impreparata, impegnata solo ad assicurare super stipendi ai propri collaboratori. Sindaco sveglia! È finito il tempo dell’opposizione, è l’ora di governare e di cercare di far funzionare questa città”, conclude l’esponente dem.

Dal Comune, comunque, hanno rassicurato sul pronto intervento. “Sono stati garantiti tutti gli interventi necessari in risposta alle segnalazioni di allagamenti e cadute alberi pervenute alla Sala Operativa di Porta Metronia”, ha riferito il Campidoglio in una nota.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA