Rimini, lo scroccone delle autostrade. Non paga il pedaggio da due anni: è caccia al furbetto del casello

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A Rimini la polizia è alla ricerca del furbetto del pedaggio autostradale. Un macchina di grossa cilindrata con targa straniera, infatti, ha accumulato da marzo 2013 ad oggi ben 9 mila euro di pedaggi non pagati.  Come ha fatto l’automobilista in questione a beffare tante volte Autostrade italiane? Facile. Per uscire dai caselli senza pagare il pedaggio il furbo automobilista è stato sempre veloce ad intrufolarsi dietro un altro veicolo che utilizza la corsia riservata al telepass. Le telecamere hanno puntualmente fotografato la macchina che ha compiuto l’infrazione, ma la targa straniera non consente agli inquirenti di rintracciare il conducente, che intanto continua impunemente a tornare ogni tanto nella zona tra Cattolica e Riccione. Sempre ammesso che la polizia autostradale riesca ad individuare lo “scroccone”, per l’automobilista potrebbe scattare l’accusa di insolvenza fraudolenta e truffa. Due reati che prevedono l’immediato sequestro del veicolo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA