Rimpastino day. Costa ministro per gli Affari regionali. Nominati anche i nuovi sottosegretari: ci sono Dorina Bianchi, Gennaro Migliore e Federica Chiavaroli

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il rimpasto tanto atteso è arrivato. Dal Consiglio dei ministri di questo pomeriggio escono fuori i nomi di otto sottosegretari, due viceministri e di un ministro. Responsabile del dicastero degli Affari regionali, dopo le dimissioni di Maria Carmela Lanzetta, dovrebbe diventare Enrico Costa. Si tratta di una proposta, come previsto dalla legge, in attesa del responso del presidente della Repubblica. Dorina Bianchi è stata nominata sottosegretario per i Rapporti con il Parlamento. Gennaro Migliore e Federica Chiavaroli sono stati nominati sottosegretari alla Giustizia. Arriva la promozione anche per Enrico Zanetti di Scelta Civica che diventa viceministro allo Sviluppo Economico, mentre Francesco Giro diventa vice Gentiloni agli Esteri. Ivan Scalfarotto lascia i Rapporti col Parlamento e approda allo Sviluppo Economico prendendo il posto di Carlo Calenda, nuovo rappresentante permanente presso la Ue. antimo Cesaro di Scelta Civica sottosegretario alla Cultura al posto di Francesca Barracciu. Nella squadra di governo torna pure Antonio Gentile, che si era dimesso a marzo 2014 per le polemiche sulle sue presunte pressioni a un direttore di un quotidiano calabrese. Gentile di Area Popolare diventa sottosegretario allo Sviluppo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Il suicidio del servizio pubblico

La difesa strettamente burocratica, da perfetto travet, fatta dal direttore di Rai3 Franco Di Mare in Commissione di vigilanza (leggi l’articolo) per scrollarsi di dosso l’accusa di censura sul concertone del Primo Maggio, spiega più di un’intera enciclopedia perché il Servizio pubblico in Italia è

Continua »
TV E MEDIA