Roma, bimba morta per una tracheotomia. Il Ministero della salute manda gli ispettori al policlinico Tor Vergata

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Ministero della Salute ha aperto un’indagine sul caso della bimba di due anni e mezzo morta mercoledì al policlinico Tor Vergata di Roma, in seguito a una tracheotomia. Nelle prossime ore arriveranno gli ispettori inviati dal ministro Beatrice Lorenzin. Sul caso della morte della piccola siciliana sono state aperte altre tre inchieste. Il pm Pantaleo Polifemo ha aperto un’indagine per omicidio colposo, per ora contro ignoti. Il policlinico Tor Vergata ha già avviato un’ inchiesta interna per fare luce sulle eventuali responsabilità professionali dei medici, mentre la Regione Lazio ha avviato un’inchiesta amministrativa. L’autopsia sul corpo della bimba, malata di anemia falciforme, una patologia del sangue, e arrivata a Roma per essere sottoposta a un trapianto di midollo osseo, è fissata per oggi pomeriggio.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le destre a pezzi nei Comuni

In autostrada nei giorni da bollino rosso c’è meno traffico rispetto al via vai dei sondaggi sulle prossime amministrative. Nel mazzo c’è anche roba di dubbia provenienza, a uso e consumo dei candidati che commissionano (e pagano) le indagini. D’altra parte, un po’ d’ottimismo fa

Continua »
TV E MEDIA