Roma, blackout per ore: la Capitale senza corrente. Il caldo lascia la città senza energia

Roma, blackout per diverse ore in alcune zone della città sia in periferia sia al centro. Disagi ai cittadini e agli esercizi commerciali.

Roma, blackout per diverse ore ha creato disagi ai cittadini ma soprattutto alle attività gastronomiche come bar e ristoranti. Diverse zone della Capitale, sia del centro sia della periferia, sono state alle prese con la mancanza di energia e il caldo insopportabile.

Roma, blackout per ore: la Capitale senza corrente. Il caldo lascia la città senza energia

Roma, blackout per ore: la Capitale senza corrente

Sono giorni terribili per Roma: non solo gli incendi che stanno martoriando la città ma anche un blackout che sta mettendo in ginocchio molte zone della Capitale. Il blackout ha colpito sia il centro sia la periferia, a Trastevere ma anche a Cinecittà, a Centocelle come a via Cavour, a Talenti e a Trionfale. Dalle 10 alle 19 di lunedì 4 luglio a piazza Ragusa diversi edifici sono rimasti senza corrente, tra cui anche la farmacia e il supermercato che ha dovuto buttare una enorme quantità di cibo. A piazza Ragusa i tecnici della multiutility hanno piantato sul marciapiede un enorme generatore che ha portato corrente agli stabili.

Quindi, oltre ai residenti che hanno dovuto affrontare il terribile caldo senza condizionatori e ventilatori per alcune ore, la situazione è stata drammatica in particolare per  bar, ristoranti, supermercati e tantissime altre attività.

Il caldo lascia la città senza energia

La causa, secondo Areti, la controllata di Acea che gestisce la rete di distribuzione, è da individuare nel terribile ed eccezionale caldo: “la domanda di energia della capitale ha raggiunto i 2mila MW di potenza massima distribuita, contro i 1.600 MW del luglio 2021”. Questo ha provocato un blackout per mezza città. “A piazza Ragusa i tecnici della multiutility hanno piantato sul marciapiede un enorme generatore che, almeno per il momento, sta portando corrente agli stabili”. Areti spiega che, “a causa della forte ondata di calore che persiste ormai da settimane, le reti elettriche sono sottoposte a forte stress, essendo aumentata considerevolmente la richiesta da parte dell’utenza”.

Areti, fa sapere che “sta monitorando la situazione in tempo reale e ha squadre operative in azione sul territorio h24 per garantire un pronto intervento nonché sopperire nell’alimentazione delle utenze, lì dove necessario, con gruppi elettrogeni”.

Leggi anche: Lazio, nelle ultime 24 ore 100 incendi. La Coldiretti lancia l’allarme: “Roghi triplicati nel 2022”

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram