Roma blinda la Manovra. Conte da Bruxelles ribadisce che non c’è margine per cambiarla: “L’abbiamo studiata molto bene. Confido nel dialogo costruttivo”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non c’è un margine per cambiare la Manovra. Il premier Giuseppe Conte, a Bruxelles, parlando durante il punto stampa prima del bilaterale con la cancelliera Angela Merkel, è categorico: “Noi l’abbiamo studiata molto bene, quindi direi che non c’è margine”.

“Io confido in un dialogo costruttivo. Sicuramente avremo delle osservazioni, immagino, critiche e ci confronteremo” ha aggiunto il premier rispondendo a chi gli chiedeva se la manovra “non cambierà anche a costo di una bocciatura da parte dell’Ue”.

Ai leader dell’Unione europea, ha assicurato il presidente del Consiglio al suo arrivo all’Europa building, “porterò il messaggio che l’abbiamo studiata molto bene, articolata. E’ una manovra per invertire la tendenza verso cui era ormai orientata l’economia italiana. Vogliamo crescere”, ha concluso Conte.

 

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA