Roma, bomba molotov lanciata contro il commissariato di polizia di Prati: danneggiato un furgone, indaga la Digos

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una bottiglia molotov è stata lanciata nella serata di ieri davanti al commissariato Prati, nel centro di Roma.

A tirarla, una persona col volto coperto da un casco a bordo di uno scooter che arrivando in via Ruffini ha rallentato e, dopo aver tirato la bottiglia incendiaria, è fuggito. Centrato un vecchio furgone della polizia parcheggiato nell’area di sosta davanti al commissariato che è rimasto danneggiato nella parte anteriore.

Sulla vicenda sono in corso indagini dei poliziotti del commissariato Prati e della Digos per risalire al responsabile. Al vaglio le registrazioni delle telecamere. Al momento non si esclude nessuna ipotesi: dal gesto anarchico a un episodio legato ad ambienti della tifoseria. Il commissariato Prati, infatti, ha un ruolo centrale nell’organizzazione della sicurezza dello stadio Olimpico.

L’episodio è avvenuto a pochi giorni di distanza dall’esplosione di un ordigno rudimentale davanti alla stazione dei Carabinieri San Giovanni, rivendicato dalla “Cellula Santiago Maldonado” della Federazione anarchica informale (Fai).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Per la sinistra dei Tafazzi non c’è cura

Inutile nascondersi dietro alibi o rimpianti: il vaccino per il Covid l’hanno trovato ma per l’autolesionismo della Sinistra non c’è cura. A destra, dove Salvini e Meloni non si parlano e Forza Italia ormai ha poco da dire, come al solito si presenteranno con candidati

Continua »
TV E MEDIA