Roma: approvato il nuovo Statuto, meno consiglieri e municipi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Assemblea capitolina ha approvato il nuovo Statuto di Roma Capitale con 46 voti a favore, due contrari e un astenuto. Una Carta che introduce punti importanti di innovazione come la diminuzione dei consiglieri da 60 a 48, quella dei Municipi da 19 a 15 e una procedura d’urgenza anti-ostruzionismo per l’approvazione di alcuni provvedimenti. La Giunta dovrà essere composta al 50 per cento da donne; ci saranno tagli alle deleghe, tetti sugli stipendi e l’obbligatorietà di dotarsi del codice etico.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA