Roma, coltellate nelle cucine di Eataly

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Panico nelle cucine di Eataly a Roma. Sono volate coltellate ma non sul cibo. Bensì tra un rosticciere e uno chef della catena di prodotti alimentari italiani di alta qualità. Una lite che stava per finire male si è scatenata, poco dopo le quattro di questo pomeriggio, nel noto centro enogastronomici in zona Ostiense. Il rosticciere, un afgano di 25 anni, ha impugnato il coltello colpendo e ferendo al braccio il collega cuoco. E subito dopo anche un addetto alla sicurezza. Urla e sangue hanno scatenato il panico dei clienti di Eataly, dove le cucine sono a vista visitatori. Il patron Farinetti si è detto sconvolto. Mentre l’aggressore, ai suoi ultimi giorni di lavoro (dato che aveva presentato le dimissioni) ha tentato la fuga. Ma senza riuscirci. Bloccato dalla Polizia.