Roma non è più ladrona. Ora la Raggi alza la voce e rivendica un ruolo centrale: “Deve essere trattata come tutte le capitali del mondo”. La sindaca va dritta al punto: “I fondi non devono passare attraverso la Regione”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Con il premier Conte, cosi’ come sto facendo con tutti i ministri, parleremo del fatto che Roma deve avere un ruolo diverso. Roma non e’ piu’ ladrona, lo ha capito anche la Lega, abbiamo abbassato il debito. Deve essere trattata come tutte le capitali del mondo. Deve ricevere i fondi non attraverso al Regione. Se va bene Roma possiamo trainare il resto d’Italia”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ad Agora’, su RaiTre.

“Avremo i nostri 18 milioni per i progetti delle periferie – ha proseguito Raggi – Non abbiamo progetti bloccati come citta’ di Roma, abbiamo progetti in corso di approvazione come Citta’ metropolitana. Uno e’ stato approvato ieri, l’altro e’ in corso di approvazione”.”Le buche? Abbiamo iniziato a rifare le strade ovunque, ogni municipio si sta concentrando sulle emergenze”. (ITALPRESS)

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA