Roma, scontri al Campidoglio tra gli attivisti del Movimento per la casa e la Polizia. Cariche e idranti per sgomberare la piazza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Cariche della polizia con gli idranti per sgomberare piazza del Campidoglio dove era in corso la manifestazione del Movimento per la casa, scesi in piazza per le “politiche abitative”. I manifestanti avevano portato in piazza Campidoglio numerosi scatoloni con i quali avevano costruito una finta barricata. Per respingerli la polizia ha usato anche un idrante facendoli indietreggiare fino ai piedi della scalinata che porta a piazza del Campidoglio. Alcuni, invece, si sono rifugiati in piazza Campitelli da dove sono stati fatti poi retrocedere a piazza Venezia.

Anche una nota della Questura di Roma ha confermato che la polizia è stata “costretta all’intervento dopo l’attacco improvviso di un gruppo di manifestanti che hanno aggredito le forze dell’ordine, anche con l’utilizzo di un gommone e lancio di oggetti. Nell’occasione si è preferito allontanare i facinorosi con l’utilizzo del mezzo idrante per evitare contatti pericolosi per l’incolumità delle persone”.

Poco prima c’erano già stati momenti di tensione con la polizia che aveva respinto un tentativo dei manifestanti di salire sulla scalinata del palazzo Senatorio. La situazione sembrava essere tornata alla normalità con le forze dell’ordine che continuavano a presidiare l’intera area con un cordone di agenti ed un paio di camionette, prima che scoppiasse nuovamente il caos.