Roma senza pace. Dieci arresti per corruzione, in manette funzionari del Comune e imprenditori: nel mirino appalti per scuole e strade

dalla Redazione
Cronaca

Un’operazione della Guardia di Finanza a Roma ha portato all’arresto di dieci persone per corruzione, con un totale di trenta indagati. Nel mirino delle Fiamme Gialle sono finiti alcuni appalti del Comune su scuola e strade. Le ipotesi di reato, a vario titolo, sono di reati di peculato, corruzione, truffa ai danni dello Staro, abuso d’ufficio, falso ideologico e materiale e frode fiscale.

L’inchiesta, coordinata dalla procura di Roma e denominata Sistema, ha cercato di far luce sull’assegnazione di alcuni lavori nei Municipio I e XIV della Capitale dopo l’esposto presentato dall’allora assessore alla Legalità, Alfonso Sabella. Nel corso dell’operazione sono state portate a termine una serie di perquisizione ed è stato disposto il sequestro beni immobili e disponibilità finanziarie per oltre un milione di euro. Le persone arrestate sono ai domiciliari.