Roma verso il voto, sulla candidatura di Giachetti sindaco c’è il veto della sinistra dem. Cuperlo stoppa il nome lanciato dal segretario Renzi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Da una parte c’è la quasi investitura ufficiale del segretario dem, Matteo Renzi, per Roberto Giachetti candidato al Campidoglio. Dall’altra c’è la sinistra dem guidata da Gianni Cuperlo che invita alla prudenza. E boccia l’idea Giachetti. Forse solo per il fatto che sia un’ìdea di Renzi. “Stimo e sono amico di Giachetti”, ha detto Cuperlo, “gli stenderei il tappeto rosso. Ma la cosa più urgente per Roma è elaborare una riflessione su un’idea per il futuro della città. Su questa base si può poi specificare una candidatura. E da questo punto di vista trovo interessante la suggestione di Walter Tocci di una possibile aggregazione civica che metta il Pd al servizio della città, magari rinunciando anche al simbolo del partito”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA