Russiagate, il Tg2 prima tace poi spiega che così fan tutti. Anzaldi: “Che c’entra la Guerra Fredda con un’inchiesta per corruzione internazionale?”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’accusa arriva dal deputato dem Michele Anzaldi: “Il Tg2 prima ha censurato per un’intera giornata l’inchiesta sui fondi russi alla Lega, dando spazio solo alla smentita di Salvini senza dare la notizia con i contenuti delle registrazioni e addirittura omettendo il nome del sito d’inchiesta americano BuzzFeed, poi ha deciso di parlarne tirando fuori niente meno che i soldi di Mosca al Pci negli anni ‘50 e Demostene nell’antica Grecia, per giustificare Salvini e sottintendere ‘si è sempre fatto’”. Ad essere preso di mira un servizio andato in onda nel Tg di Gennaro Sangiuliano (nella foto). “Che c’entra la Guerra Fredda – prosegue Anzaldi – con un’inchiesta per corruzione internazionale che coinvolge il braccio destro del leader della Lega oggi? Paragoni senza senso”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA