Sale il bilancio delle vittime dell’alluvione nelle Marche

Alluvione nelle Marche, ci sono ancora due dispersi. Ricerche senza sosta a Barbara. Mancano all'appello un bambino e una mamma

Sono 250 i vigili del fuoco impegnati nella zona di Ancona, 100 in quella di Pesaro Urbino, con un totale di circa 900 interventi effettuati rispettivamente nelle due aree colpite dall’alluvione che ha investito nella notte tra giovedì e venerdì le Marche.

Sale il bilancio delle vittime dell’alluvione nelle Marche

Alluvione nelle Marche, ci sono ancora due dispersi. Ricerche senza sosta a Barbara. Mancano all’appello un bambino e una mamma

Il bilancio delle vittime sale a 11, quello dei dispersi è fermo a due le cui ricerche vanno avanti senza sosta nella zona di Barbara, in provincia di Ancora. Non ci sono ancora notizie di Mattia, 8 anni e di Brunella Chiù, la 56enne che era in auto con la figlia, che risultano ancora dispersi nell’alluvione che ha colpito le Marche. Le ricerche, proseguite anche la scorsa notte, si concentrano nella zona di Contrada Coste, nel Comune di Barbara e si estendono a tutta l’area coinvolta dalla bomba d’acqua.

Ieri i vigili del fuoco hanno recuperato il corpo di un uomo a Serra de Conti, in provincia di Ancona, si tratta di Michele Bomprezzi, di 47 anni, fratello dell’ex sindaco di Arcevia Andrea Bomprezzi.


“Siamo qui solo da 20 mesi. Stiamo portando avanti tanti progetti per il territorio. Ma servono tempo e risorse: per questo porteremo all’attenzione della Conferenza delle Regioni e del governo l’esigenza di un piano straordinario per la sicurezza del territorio”. Così in un’intervista al Corriere della Sera il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli.

“Il cambiamento climatico è ora una durissima realtà”, osserva e, quanto alle accuse di negare il problema dice: “Come si fa a essere negazionisti su questo. Ma chi potrebbe negare risorse a un’emergenza straordinaria come questa?”. Secondo il governatore “il Misa ha bisogno di un progetto complessivo che costa più di 100 milioni. Lo stiamo realizzando e lo potenzieremo. Come abbiamo fatto per la tutela del territorio: finanziando interventi per un ammontare superiore ai 5 anni precedenti”.

Leggi anche: Alluvione nelle Marche: la Procura di Ancona indaga per omicidio colposo. Il Cnr interviene sulle cause della pioggia record e dei fiumi esondati

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram