Salta il confronto con Conte. Ma Renzi torna all’attacco: “Stiamo facendo una battaglia per le idee, non per le poltrone. Ministre pronte a rimettere il mandato, se serve”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ salato, ufficialmente per gli impegni della ministra dell’Agricoltura Teresa Bellanova a Bruxelles, l’incontro tra il premier Giuseppe Conte e il leader di Italia Viva Matteo Renzi. “Il Presidente del Consiglio – scrive l’ex premier nella sua e-News – ha convocato i partiti di maggioranza. Il blitz notturno che avrebbe fatto approvare un documento non condiviso da nessuno e una task force in grado di sostituirsi al Governo e al Parlamento è stato ufficialmente bloccato. Lo avevo chiesto in Parlamento e oggi sono felice che tutti diano ragione a Italia Viva”.

“Sui temi del ‘salto di qualità’ del Governo – aggiunge ancora Renzi – diremo la nostra al Premier con un documento scritto appena ci sarà occasione di incontrarci (non oggi perché la Ministra Bellanova, nostra capodelegazione, è a Bruxelles per difendere i prodotti agroalimentari italiani). Appena consegnato al Premier, manderemo il documento anche a tutti gli amici del popolo delle Enews”.

“Stiamo facendo una battaglia per le idee – avverte il leader di Iv -, non per le poltrone: all’incontro verranno anche le ministre, che sono pronte a rimettere il mandato, se serve. Perché chi dice che noi facciamo confusione per avere mezza poltrona in più deve prendere atto che noi siamo l’unico partito che è pronto a rinunciare alle poltrone, non a chiederle”.