Salvagente dalla Consulta: “Illegittimo il blocco sugli stipendi degli statali. Ma non per il passato”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La decisione tanto attesa della Consulta è arrivata: è illegittimo il blocco dei contratti dei dipendenti pubblici. Ma ma non per quanto riguarda il passato. Il Governo può tirare così un sospiro di sollievo. Viene evitato un esborso di 35 miliardi per le casse pubbliche, che avrebbe rappresentato un colpo durissimo da digerire.

LA DECISIONE
“La Corte Costituzionale, in relazione alle questioni di legittimità costituzionale sollevate con le ordinanze R.O. n. 76/2014 e R.O. n. 125/2014, ha dichiarato, con decorrenza dalla pubblicazione della sentenza, l’illegittimità costituzionale sopravvenuta del regime del blocco della contrattazione collettiva per il lavoro pubblico, quale risultante dalle norme impugnate e da quelle che lo hanno prorogato”, è quanto si legge nella nota. “La Corte ha respinto le restanti censure proposte”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA