Salvini vorrebbe riaprire le case chiuse: “Ero e continuo a essere favorevole ma non è nel contratto. Il modello austriaco è quello più efficiente”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ero e continuo a essere favorevole alla riapertura delle case chiuse”. E’ quanto ha detto il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a margine della cerimonia di consegna della nuova nave “Costa Venezia”, a Monfalcone, rispondendo a una domanda specifica. Il leader della Lega aggiunto che la riapertura delle case chiuse “non c’è nel contratto di governo, perché i Cinque Stelle non la pensano così, però io continuo a ritenere che togliere alle mafie, alle strade e al degrado questo business, anche dal punto di vista sanitario”, sia la strada giusta e “che il modello austriaco sia quello più efficiente”. Salvini, scherzando con i giornalisti, ha poi precisato: “Non aggiungiamo però problema a problema, chiudiamo prima quelli aperti prima di riaprire le case chiuse”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA