Sanità malata. A Varese un cittadino su tre paga il ticket. Buco da 2,5 milioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sanità malata di corruzione e buchi neri. E, ancora una volta, in Lombardia. Ieri, infatti, la Guardia di Finanza di Varese ha rilevato un buco di 2,5 milioni di euro nei pagamenti dei ticket da “codice bianco” nei pronto soccorso degli ospedali di Varese. E come se non bastasse, sono stati segnalati alla Procura Regionale presso la Corte dei Conti di Milano, 38 dirigenti ospedalieri. L’attività di indagine è stata svolta su prestazioni erogate dal 2003 al 2014 e ha riguardato circa 200mila accessi in pronto soccorso con “codice bianco”, appunto, per il quale sarebbe previsto il pagamento di un ticket di 25 euro. Secondo quanto rilevato dalle fiamme gialle, invece, solo un cittadino su tre avrebbe effettivamente provveduto a versare il ticket nelle nove strutture.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Garantisti con tutti tranne che con Grillo

Se pensate che la bava alla bocca dei peggio giustizialisti sia vergognosa date prima un’occhiata al veleno dei meglio garantisti, di destra e di sinistra, difensori a oltranza della nipote di Mubarak e sostenitori di partiti dove più delinquenti arrestano più ne arrivano, e non

Continua »
TV E MEDIA