Sanzioni Russia, l’Italia non porrà alcun veto sul sesto pacchetto. Di Maio: “L’Ue deve superare la regola dell’unanimità”

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: "In questo momento l’unanimità sta bloccando il sesto pacchetto di sanzioni verso la Russia".

L’Italia non porrà alcun veto sul pacchetto di sanzioni attualmente in discussione che mette sul tavolo un divieto di importazioni al petrolio proveniente dalla Russia. Ad annunciarlo è stato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine della riunione del Consiglio Ue Affari esteri a Bruxelles.

IL MINISTRO DI MAIO A BRUXELLES PER PARTECIPARE LA RIUNIONE DEL CONSIGLIO AFFARI ESTERI DELL’UE

Sanzioni Russia, Di Maio: “L’Ue deve superare la regola dell’unanimità”

“L’Unione europea – ha detto Di Maio – deve superare la regola dell’unanimità, che permette agli Stati di utilizzare il veto per bloccare qualsiasi decisione su cui tutti gli altri sono d’accordo quando si decide al Consiglio Ue”.

“In questo momento – ha detto ancora il ministro degli Esteri parlando delle sanzioni nei confronti della Russia – l’unanimità sta bloccando il sesto pacchetto di sanzioni, che dobbiamo approvare il prima possibile in modo da poter indebolire l’aggressione all’Ucraina decisa dal presidente russo Vladimir Putin e convincerlo a raggiungere un accordo di pace”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram