Il sapore di sale è solo quello delle tasse

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

Saranno anno particolarmente salato per gli italiani. Nel 2014, infatti, in totale pagheremo circa 44 miliardi di imposte patrimoniali. Tutto “grazie” alla Tasi. Lo spiega il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi, secondo il quale “con l’introduzione della Tasi nel 2014 ritorneremo a pagare quanto abbiamo versato nel 2012: attorno ai 44 miliardi di euro”.

Rispetto al 1990, sottolinea Bortolussi “il gettito è addirittura quintuplicato. Le più onerose sono l’Imu, l’imposta di bollo, il bollo auto e l’imposta di registro: i versamenti di queste quattro imposte incidono sul gettito totale per oltre l’89 per cento”. Nel 2013, spiega l’Ufficio Studi della Cgia in una nota, le imposte patrimoniali che gravano sui contribuenti italiani hanno garantito alle casse statali ben 41,5 miliardi di euro. (