Sbarchi in Sicilia, un’emergenza senza fine

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Non si ferma l’emergenza sbarchi sulle coste siciliane. Sono circa 2.800 i migranti soccorsi nelle ultime 24 ore e trasferiti in Sicilia, secondo quanto riferisce la Marina militare. Nel dettaglio, il rimorchiatore «Asso 25» ha soccorso circa 1.300 immigrati; ha fatto poi rotta su Pozzallo scortato da nave «Libra» della Marina militare che trasporta altre 450 persone soccorse venerdì nel Canale di Sicilia, nell’ambito dell’operazione Mare nostrum.

Nella notte 200 migranti sono stati soccorsi a sud di Lampedusa da nave «San Giorgio», tra loro, spiega il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, che monitora la situazione sull’isola, 29 donne (tre in gravidanza) e 12 bimbi: «Il nostro centro è chiuso e ripartiranno nel pomeriggio».

Infine, destinazione Porto Empedocle per 837 stranieri a bordo della nave «Euro» e della motovedetta della Guardia costiera «Peluso». Una donna al nono mese di gravidanza era stata trasferita da nave «Libra» a Lampedusa con una motovedetta della Guardia costiera. Nella notte altri due migranti erano stati trasportati con un elicottero all’ospedale dell’isola.