Schiaffeggiano un bimbo perché non passava la palla a loro figlio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Due genitori hanno schiaffeggiato un bimbo di poco più di 10 anni perché nella partita del campionato Esordienti non passava la palla a loro figlio. La madre lo ha strattonato, il padre ha fatto il resto schiaffeggiandolo. La vicenda è finita in Tribunale, i fatti risalgono allo scorso mese di agosto e sono accaduti a Nardò in provincia di Lecce. In un torneo giovanile. Alla faccia dell’educazione.

Uno spiacevole episodio. Ma c’è da dire che accadimenti del genere se ne ripetono sempre in numero maggiore. Genitori che si fanno prendere troppo dalla partita dimenticando che si tratta solo di uno sport che a quell’età viene fatto soprattutto per educare i bambini.

E dire poi che si trattava di un torneo estivo. I due genitori esagitati sono stati identificati:  lui 63enne di Milano, lei 50enne originaria di Nardò, arrivati in Salento per trascorrere le vacanze.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA