Schiaffo dall’Espresso. Sui 49 milioni spariti ha scritto solo la verità. Respinte tutte le querele per diffamazione presentate dalla Lega

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Matteo Salvini sconfitto dall’Espresso e sbugiardato dai giudici sullo scandalo dei 49 milioni confiscati alla Lega (ma in gran parte spariti): respinte tutte le querele per diffamazione. Le motivazioni del verdetto, depositate nei giorni scorsi, precisano che “con il giornalismo d’inchiesta l’acquisizione delle notizie avviene autonomamente, direttamente e attivamente da parte dei professionisti e non mediata da fonti esterne mediante la ricezione passiva di informazioni”. I giornalisti dell’Espresso vanno quindi assolti con formula piena perché hanno pubblicato “solo informazioni verificate e documentate, di indubbio interesse pubblico ed esposte con correttezza, con tutti i crismi del diritto-dovere di cronaca”.