Sciopero Trenord 15 maggio 2022: corse garantite e motivazioni dello stop

Sciopero Trenord 15 maggio 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sciopero Trenord 15 maggio 2022: per chi volesse mettersi in viaggio con i mezzi dell’azienda di trasporti, in particolare in Lombardia, rischia di rovinarsi la domenica. Ecco come prevenire e rimanere aggiornati.

Sciopero Trenord 15 maggio 2022: corse garantite

In Lombardia è stato annunciato lo sciopero da parte di Trenord per domenica 15 maggio. Lo stop delle corse sarà molto lungo, infatti inizierà alle ore 3:00 del mattino di domenica 15 e durerà fino alle 2:00 di lunedì 16. Lo sciopero riguarderà anche i servizi effettuati da personale Trenord che collegano la Lombardia a Veneto, Emilia Romagna, Piemonte, i treni del mare verso la Liguria e i collegamenti transfrontalieri Tilo con il Canton Ticino, in quest’ultimo caso ma nelle sole tratte italiane.

Trenord ha comunque precisato che per i soli collegamenti aeroportuali saranno istituite delle corse sostitutive con autobus. Ecco la news che si legge sul sito ufficiale dell’azienda di trasporti:Trenord sconsiglia di mettersi in viaggio durante l’intera giornata di domenica 15 maggio. Nel caso di cancellazione dei treni dei soli servizi aeroportuali, potranno essere istituiti autobus tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto T1 e tra Stabio e Malpensa Aeroporto T1, senza fermate intermedie”.

Le motivazioni dello stop

Trenord fa sapere che “L’agitazione sindacale potrà generare ripercussioni al Servizio Regionale, Suburbano e al servizio Aeroportuale”Lo sciopero è stato proclamato dalle sigle sindacali Rsu 1a Pdm e Rsu 1b Pdb.

Infine, si consiglia di rimanere aggiornati consultando il sito ufficiale dell’azienda: “Maggiori dettagli saranno disponibili sul sito www.trenord.it o seguendo gli aggiornamenti sulla circolazione dei treni in tempo reale tramite la nostra App. Invitiamo a prestare attenzione agli annunci sonori nelle stazioni e alle informazioni che scorrono sui monitor”.

 

Leggi anche: Sciopero SDA 20 maggio 2022: quali sono i motivi della protesta