È scomparso il giornalista e scrittore Luigi Amicone. Il direttore e fondatore del settimanale “Tempi” stroncato da un infarto. Aveva 65 anni

LUIGI AMICONE
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

È mancato stanotte a Milano, stroncato da un infarto, il giornalista e scrittore Luigi Amicone, fondatore del settimanale Tempi. Ex consigliere comunale, aveva compiuto 65 anni il 4 ottobre. “Un fine scrittore – lo ricorda così il sindaco di Milano, Beppe Sala -, un acuto giornalista, ma soprattutto un amico. Si è spento, troppo presto, Luigi Amicone, che ho avuto modo di apprezzare come consigliere comunale dai banchi dell’opposizione. Non dimenticherò mai il suo acume e la sua passione per la nostra città”.

Una morte improvvisa e inattesa, quella di Amicone anche secondo i suoi colleghi: “Ancora ieri discutevamo con lui di un articolo da scrivere, di un intervento da pubblicare su Tempi, di come commentare l’ultimo sviluppo di cronaca. La notizia della sua morte ci coglie all’improvviso e impreparati, come sempre accade”.

La redazione di Tempi si richiama anche alla figura del fondatore di Cl: “Che don Giussani, il suo amico e maestro, che aveva per lo spirito libero e gioviale di Amicone una predilezione, ci guidi in questo momento di smarrimento, ricordandoci di confidare sempre in quel Destino al cui cospetto si trova ora il nostro carissimo amico Gigi”.