Sfida a 5 Stelle. Pizzarotti torna all’attacco. Critiche per la scelta di calare dall’alto il candidato sindaco a Bologna. Casaleggio risponde: “Il Movimento sono i cittadini”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si rialza la voce del dissenso nel Movimento 5 Stelle. Ed è la voce del sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, che torna a tuonare contro i vertici. Dalle colonne del Corriere della Sera il primo cittadino emiliano chiede un Congresso. “Ora assemblea nazionale per definire criteri uniformi”, ha detto Pizzarotti perché “Sul territorio ci sono problemi irrisolti”. Il sindaco di Parma ha criticato duramente la scelta di calare dall’alto un candidato per le amministrative a Bologna. Immediata è arrivata la risposta di Gianroberto Casaleggio che a margine di un evento a MIlano ha parlato con l’Adnkronos: “Il movimento sono i cittadini. Dobbiamo parlare con loro e convincerli che sono loro a cambiare la società. Questa è sempre stata la nostra impostazione”. E su Roma Casaleggio spiega che la scelta del candidato verrà condivisa con i cittadini.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA