Forte scossa di terremoto nel palermitano. Sisma di magnitudo 4.3 registrato al largo di Cefalù. Non si segnalano danni

sismografo terremoto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita stamani alle 6,14 nel Palermitano. Il sisma, secondo quanto ha riferito l’Ingv, è stato di magnitudo 4.3 e localizzato al largo di Cefalù, Lascari e Campofelice di Roccella a circa 46 chilometri da Palermo e ad una profondità di 6 chilometri. “Alla nostra sala operativa non sono pervenute segnalazioni di danni ne’ richieste di soccorso, solo richieste di informazioni” hanno fatto sapere i vigili del fuoco.

La scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione, sopratutto nei centri delle Madonie ed è stata preceduta da altri due eventi sismici di intensità minore, alle 5:23 e alle 5:39, di magnitudo 2.0. L’evento più forte è stato avvertito lungo tutta la costa settentrionale della Sicilia, da Santo Stefano di Camastra, in provincia di Messina, fino alla provincia di Trapani. “In camera da letto ho sentito l’armadio ballare”, dice il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina.

“Dal pomeriggio di ieri – riferisce ancora l’Ingv -, prima dell’evento di questa mattina, sono stati localizzati 4 terremoti in quell’area, con magnitudo compresa tra 1.5 e 2.7. Successivamente all’evento di magnitudo 4.3 (fino alle ore 8.30) sono stati localizzati altri 3 eventi con magnitudo compresa tra 1.5 e 2.2″.