Scuola, altolà al blocco degli scrutini. L’autorità per la garanzia degli scioperi stronca la protesta: “Precettazione obbligatoria”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Altolà al blocco degli scrutini paventato dai sindacati degli insegnanti. Il blocco degli scrutini sarebbe “illegittimo e dannoso”, sottolinea Roberto Alesse, Presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi. “Spero davvero che il ricorso allo strumento della precettazione resti solo un’opzione teorica, perché, in caso di blocco degli scrutini, sarebbe la via obbligata e doverosa per evitare la paralisi dei cicli conclusivi dei percorsi scolastici (esami di terza media, maturit, abilitazioni professionali)”.

Allo stato, puntualizza, “non c’è alcuna comunicazione ufficiale di uno sciopero finalizzato a bloccare gli scrutini, ma, anzi, assisto ad incoraggianti segnali di disponibilità e di dialogo sia da parte del Governo, che da parte dei Sindacati più responsabili”. Questo, aggiunge, “è il tempo della responsabilità”, ha concluso Alesse.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA